• FABRIZIO DE ANDRE’ PRINCIPE LIBERO

    FABRIZIO DE ANDRE’ PRINCIPE LIBERO

    Principe” e “libero”, due parole che, accostate, raccontano molto bene De André: il magnetismo e il naturale distacco di un principe, sempre pronto a raccogliere e ad appassionarsi alle storie dei diversi, degli ultimi, dei diseredati, e a farne parabola, canzone, preghiera; la ricerca della libertà e il racconto di un viaggio fatto “in direzione ostinata e contraria”, per usare i versi di una sua canzone, che lo hanno reso il testimone e il cantore dell’uomo e della sua divina imperfezione, promuovendone valori come la tolleranza, il perdono, la comprensione, il rispetto, l’amore.
  • FUNNE LE RAGAZZE CHE SOGNAVANO IL MARE

    FUNNE LE RAGAZZE CHE SOGNAVANO IL MARE

    (Rassegna Cinema Baluardo )Sono le splendide immagini delle montagne di Daone, un luogo incantato in Trentino, a fare da cornice a questa poetica storia di dodici "ragazze ottantenni" e del loro sogno di vedere il mare, perché molte di loro il mare non l'hanno mai visto. In occasione del ventennale del circolo dei pensionati Il Rododendro, la presidentessa decide con entusiasmo di dare il via alla raccolta fondi per questa nobile causa, ma di soldi ne servono tanti per realizzare questo progetto e le attività messe in campo non sempre si rivelano azzeccate. Comincia così l’avventura che le vedrà cucinare torte da vendere in paese, posare da modelle per un calendario e donne di Internèt impegnate nel crowdfunding per raggiungere, non senza alcuni momenti di sconforto, il proprio scopo.
  • UN SACCHETTO DI BIGLIE

    UN SACCHETTO DI BIGLIE

    Regia di Christian Duguay. Un film con Dorian Le Clech, Batyste Fleurial, Christian Clavier, Elsa Zylberstein, César Domboy. Francia, durata 110 minuti. Un sacchetto di biglie adatta l'omonimo romanzo autobiografico di Joseph Joffo, Nel romanzo, Joffo ripercorre la storia di due fratelli combattono a modo loro l'antisemitismo e il razzismo. Muovendosi da Parigi al sud della Francia, i due fratelli, Joseph e Maurice, su indicazione dei genitori non rivelano mai di essere ebrei. Joseph, in particolar modo, non si separa mai dalle sue biglie, assurte al ruolo di magico talismano contro i nazisti e il regime di Vichy e simbolo del bene della cerchia familiare. Sulla strada, affronteranno la loro sfida per la libertà e per la sopravvivenza, vivendo quello che è un vero e proprio viaggio iniziatico.
  • GLI INVISIBILI

    GLI INVISIBILI

    Berlino, febbraio 1943. Il regime nazista dichiara la capitale del Reich libera dagli ebrei, ignorando che oltre 7000 di loro vivono e si nascondono nei sotterranei della città. In tale contesto si dipanano le storie di quattro giovani. La diciassettenne Hanni Lévy ha perso entrambi i genitori ma grazie alla sua tinta bionda ai capelli riesce a sfuggire tranquillamente ai suoi persecutori. Cioma Schönhaus, invece, nonostante viva nei sotterranei, conduce una vita avventurosa grazie alla sua attività di falsario di passaporti. Eugen Friede, dal canto suo, decide di unirsi a un gruppo di resistenza che distribuisce volantini antigovernativi mentre Ruth Arndt sogna una vita in America e di notte finge di essere una vedova di guerra, servendo cibi provenienti dal mercato nero nell'appartamento di un ufficiale nazista.
  • L’ORA PIU’ BUIA

    L’ORA PIU’ BUIA

    L'ora più buia cui fa riferimento il titolo è il momento cruciale della scelta, da parte del Primo ministro britannico Winston Churchill (Gary Oldman), tra l'armistizio con la Germania nazista e l'intervento nel conflitto armato. Di fronte all'avanzata dell'esercito tedesco e all'imminente invasione della Gran Bretagna, Churchill è chiamato a decidere tra la tutela del Paese in nome di una pace apparente e temporanea e la difesa dei propri ideali di autonomia e libertà
  • HOCKENEY DALLA ROYAL ACADEMY OF ARTS

    HOCKENEY DALLA ROYAL ACADEMY OF ARTS

    dal 1991, David Hockney - uno degli artisti britannici più famosi al mondo - ha un rapporto unico con l’istituzione, per i cui spazi realizza le due mostre ad hoc, trasformandole in due eventi spettacolari. Le sue esposizioni a Londra, Parigi, New York attraggono sempre un numero altissimo di visitatori e ora gli spettatori avranno modo di conoscere anche su grande schermo uno dei maestri del 21° secolo, l’artefice di opere iconiche come A Bigger Splash e A Closer Grand Canyon, ascoltando l’intervista all’artista a cura di Tim Marlow, Direttore Artistico della Royal Academy of Arts.

IN PROGRAMMAZIONE...

  • All
  • ORARIOSETTIMANALE
  • UnBaluardoD’Inverno
  • DAVID HOCKNEY ROYAL ACADEMY ARTS

    DAVID HOCKNEY ROYAL ACADEMY ARTS

  • GLI INVISIBILI

    GLI INVISIBILI

  • L’ORA PIU’ BUIA

    L’ORA PIU’ BUIA

  • FABRIZIO DE ANDRE’ PRINCIPE LIBERO

    FABRIZIO DE ANDRE’ PRINCIPE LIBERO

  • FUNNE LE RAGAZZE CHE SOGNAVANO IL MARE

    FUNNE LE RAGAZZE CHE SOGNAVANO IL MARE

    • UnBaluardoD’Inverno
  • ORARIO SETTIMANALE

    Mercoledì 24 Gennaio

    Ore 17.00-21.00
    FABRIZIO DE ANDRE’ PRINCIPE LIBERO

    Giovedì 25 Gennaio

    Ore 16.00-18.00
    GLI INVISIBILI
    Giornata della Memoria

    Ore 21.00 L’ORA PIU’ BUIA

    Venerdì 26 Gennaio

    Ore 16.00-18.00
    GLI INVISIBILI
    Giornata della Memoria

    Ore 21.00
    L’ORA PIU’ BUIA

    Sabato 27 Gennaio

    Ore 16.00
    GLI INVISIBILI
    Giornata della Memoria

    Ore 18.00-21.00 L’ORA PIU’ BUIA

    Domenica 28 Gennaio

    Ore 16.00-18.00-20.30 L’ORA PIU’ BUIA

    Lunedi 29 Gennaio

    Ore 17.00-21.00
    FUNNE LE RAGAZZE CHE SOGNAVAMO IL MARE
    Rassegna “Un Baluardo D’Inverno”

    Martedì 30 Gennaio

    Ore 21.00 DAVID HOCKNEY ROYAL ACADEMY ART

    La grande arte al cinema

    Mercoledì 31 Gennaio

    Ore 17.00-21.00 DAVID HOCKNEY ROYAL ACADEMY ARTS
    La grande arte al cinema

    • ORARIOSETTIMANALE